Giornata Mondiale del Rifugiato

Il 20 giugno si celebra la Giornata mondiale del rifugiato, ed è stato scelto il 20 giugno perché coincide con la data in cui si celebra la Giornata africana del rifugiato.

Giornata mondiale del rifugiato

Il tema di questa giornata è il rispetto, rispetto per gli stessi rifugiati e per i diritti contemplati nella convenzione del 1951 relativa allo “status di rifugiato”.
La Giornata Internazionale del Rifugiato, indetta dalle Nazioni Unite, fu istituita nel 2001, anno in cui si celebrò la ricorrenza del 50^ anniversario della Convenzione che contiene i principi fondamentali sulla protezione dei rifugiati e i diritti dei popoli costretti a esodi forzati di massa (Convention Relating to the Status of Refugees, approvata nel 1951 da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite).


L’Agenzia delle Nazioni Unite che si occupa dei diritti dei rifugiati è l’UNHCR (United Nations High Commissioner for Refugees), Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati.

In 1 minuto una famiglia può perdere tutto.
A te basta 1 minuto per aiutarli.

Con questo messaggio l’UNHCR intende far riflettere l’opinione pubblica sull’impatto che i conflitti hanno sulla popolazione civile: in 1 solo minuto una famiglia può essere distrutta dalla guerra, un bambino può essere separato dai propri cari e la sua stessa quotidianità spazzata via. Ma allo stesso tempo è sufficiente 1 minuto per dare loro una nuova possibilità.

Giornata Mondiale del Rifugiato 2013 #1family



Condivido, qui, lo ‘stato’ postato su un social da un operatore dell’informazione, Nino Gravino, che a sua volta cita Antonio Musella:

Oggi è la giornata mondiale dei rifugiati. Provate a fare un esperimento… invece di chiamarli “profughi”, “immigrati”, “clandestini”… provate a chiamarli “BENVENUTI”… e vedete come tutto ha un altro senso…

E che non si pensi ai “BENVENUTI” e non si parli di loro solo oggi…



E, per capire il significato delle parole, ✩✩✩ Che differenza c’è tra profughi e rifugiati?


“Al mio paese, in questi giorni, sbarcano in centinaia. Tanti non sbarcano, verificano com’è profondo il mare, ma se ne parla assai meno che in passato…”

Continua la lettura -> ✩✩✩ Doppio salto mortale – con sintesi (un bellissimo blog, da frequentare)





2 Responses to “Giornata Mondiale del Rifugiato

  1. Giò ha detto:

    Beh… Vic, ho provato anch’io a scrivere su questo oggi. Forse perché in un modo o nell’altro siamo tutti rifugiati.

    • vittorianicolo ha detto:

      Giò, credo che questo tuo commento sia contemporaneo al commento che ho fatto passando a visitare il tuo blog 🙂 Mi son permessa di creare un collegamento, e ho twittato il tuo post (a tratti poetico).
      Oltre che su Twitter il post è stato inserito qui: http://paper.li/d3em64/1322518564 (e mi sembra in interessante compagnia)
      Buona serata!

Leave a Reply




Autorizzazione all’uso dei cookie. La legislazione europea in materia di privacy e protezione dei dati personali richiede il consenso per l'uso dei cookie. SI ACCONSENTE? Per ulteriori informazioni visualizzare la Cookie Policy. NO, NON ACCETTO - Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi