Giuseppe Ungaretti

“Il vero amore è come una finestra illuminata in una notte buia.
Il vero amore è una quiete accesa.„
(Giuseppe Ungaretti)

Giuseppe Ungaretti


Il giorno 1 giugno 1970 muore a Milano Giuseppe Ungaretti.

✩✩✩
Dove la luce 1930
Come allodola ondosa
Nel vento lieto sui giovani prati,
Le braccia ti sanno leggera, vieni.
Ci scorderemo di quaggiù,
E del mare e del cielo,
E del mio sangue rapido alla guerra,
Di passi d’ombre memori
Entro rossori di mattine nuove.

Dove non muove foglia più la luce,
Sogni e crucci passati ad altre rive,
Dov’è posata sera,
Vieni ti porterò
Alle colline d’oro.

L’ora costante, liberi d’età,
Nel suo perduto nimbo
Sarà nostro lenzuolo
(Giuseppe Ungaretti)
✩✩✩


✩✩✩ link al post che ho dedicato a Giuseppe Ungaretti


✩✩✩
Sono un poeta (da Vita di un uomo)
Sono un poeta
un grido unanime
sono un grumo di sogni

Sono un frutto
d’innumerevoli contrasti d’innesti
maturato in una serra
(Giuseppe Ungaretti)
✩✩✩





Leave a Reply




Autorizzazione all’uso dei cookie. La legislazione europea in materia di privacy e protezione dei dati personali richiede il consenso per l'uso dei cookie. SI ACCONSENTE? Per ulteriori informazioni visualizzare la Cookie Policy. NO, NON ACCETTO - Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi